Banner

TATTOO CONVENTION CAGLIARI - VI edizione
ANNUNCIATO IL PROGRAMMA DEFINITIVO DEGLI EVENTI: MOSTRE, MUSICA, SPETTACOLI

Oltre centocinquanta gli stand tra tatuatori, piercers, rivenditori, brand musicali e di abbigliamento, produttori e designers.
Come di consueto torna nell'ultimo fine settimana di agosto l'evento attesissimo dagli amanti del tatuaggio: la Tattoo Convention Cagliari, primo evento dedicato ai tatuaggi nell'isola oggi alla sua sesta edizione, è in programma per i giorni 23, 24, 25 agosto. L'evento ha esordito nel 2008, da allora e cresciuto di anno in anno fino a contare oltre undicimila visitatori per l'edizione 2012 e una grande attenzione da parte di stampa e web.
Anche in questa edizione sono oltre centocinquanta gli stands allestiti all'Hotel Setar di Quartu, tra tatuatori, piercers, rivenditori, brand musicali e di abbigliamento, produttori e designers. La convention isolana si inserisce sempre più come evento di richiamo internazionale, offrendo una panoramica a trecentosessanta gradi sull'arte del tatuaggio in tutti i suoi stili dal giapponese al tribal, dal realistico al tradizionale al figurativo fino ai generi contemporanei più sperimentali come avantgarde e graphic. Molti nomi nuovi di tatuatori presenti per la prima volta in Sardegna, ma tornano anche diversi artisti che hanno partecipato alle precedenti edizioni e si sono già distinti nel contest dedicato ai migliori tatuaggi. In programma anche un seminario per approfondire le tecniche del tatuaggio realistico in bianco/nero, tenuto da Matteo Pasqualin, considerato tra i migliori artisti del genere a livello internazionale: lezione teorica con dimostrazione pratica finale a cui potranno accedere, su prenotazione, artisti che parteciperanno alla convention cagliaritana ma anche tatuatori esterni.
Come ogni anno, nella serata finale l'atteso appuntamento con il contest per i migliori tatuaggi: davanti a una giuria selezionata sfileranno i lavori eseguiti in convention e fuori convention per le categorie tribale, japan, figurativo, realistico e traditional, a seguire la premiazione finale.
Quest'anno, per la prima volta, spazio dedicato alla fotografia: nella sala congressi sarà riservata una postazione per ritrarre pubblico ed artisti con il fotografo Stefano Obino. Le immagini saranno inserite nella Gallery ufficiale del sito www.tattooconventioncagliari.it.
Il lavoro dei tatuatori sarà accompagnato da diversi appuntamenti di musica e spettacolo: proprio in questi giorni è stato definito e reso ufficiale il programma degli eventi che prevedono concerti live, dj set, performances di teatro, danza e acrobazie: grande attesa per lo show di Tormento, rapper e produttore calabrese sulla scena dalla metà degli anni Novanta, insieme all'artista Primo dei Cor Veleno.
Spazio alla musica rock con gli isolani The Hearth and the Void, progetto neofolk solista del cagliaritano Enrico Spanu, e la formazione rock The Erotik Monkey, sul palco il primo giorno della convention venerdì 23 agosto.
Appuntamento con la cultura hip hop in programma nella seconda serata: i cagliaritani Donnie e la crew Blatha Fam apriranno il palco per l'attesissimo live di Tormento e Primo. Ad accompagnare lo show, la performance di breakdance del collettivo DevastaKings.
Lo spazio all'aperto del Setar ospiterà nella prima serata l'artista Darbo con il suggestivo spettacolo di giocoleria infuocabile "Gocce di fuoco", mentre il giorno conclusivo andrà in scena la performance teatral-grottesca "A tua insaputa" della compagnia Ditta Vigliacci.
Per la parte espositiva, la Tattoo Convention ospiterà "Ulcere nere: interpretazioni di realtà distorte" di Andrea Pes, una serie di illustrazioni in chiave noir di grafica digitale. In esposizione inoltre moto e auto d'epoca grazie al contributo dell'officina BobberCycles di Sestu (CA).

INFORMAZIONI:
Ingresso € 5,00 per una giornata (da acquistare direttamente alla Convention)
Orari: 16,00-24,00

Pubblicato in Eventi e manifestazioni
Mercoledì, 13 Marzo 2013 11:18

Simone "El Rana" Tattoo Shop

Frequentando le varie convention d’Italia ho potuto conoscere ed apprezzare le realizzazioni artistiche e i gioielli di Simone El Rana. 

Immagini traditional riportate in piccole miniature d’argento da poter indossare, quadri e accessori in cui spiccavano cuori sacri e anatomici, piccole chicche che hanno reso unico e riconoscibile lo stile di questo artista, ingaggiato dagli organizzatori di diverse Tattoo Convention, prima fra tutte quella di Roma, per realizzare i premi dei vari contest.
E’ impossibile non rimanere affascinati dalle creazioni di Simone e siccome non mi bastava portare addosso alcuni dei suoi gioielli ho deciso di contattarlo e di farmi raccontare un po’ la sua storia.

"Mi chiamo Simone El-Rana, e sono nato nel 1973 ad Arezzo, piccolo centro toscano in cui vivo attualmente con mia moglie.
Alle radici del mio lavoro sta la passione per i tatuaggi che coltivo fin da adolescente, infatti a soli 17 anni decisi di farmi incidere sulla pelle un’aquila da uno dei pionieri italiani di quest’arte, Maurizio Fiorini. In seguito a tale ‘rito d’iniziazione’ presi a frequentare sempre più assiduamente la bottega di Maurizio che purtroppo oggi ha chiuso i battenti.
Ovviamente la curiosità d’impugnare una macchina per tatuare sorse di lì a poco, ma capii subito di non avere feeling con quello strumento. Grazie, però, ad un’esperienza ventennale di operaio orafo ho potuto seguire una direzione alternativa per garantire la mia permanenza nel mondo del tatuaggio. Quindici anni fa, infatti, ho realizzato i miei primi monili e da allora la mia produzione è solo incrementata, e quella che inizialmente consideravo un’attività secondaria con il tempo è diventata la primaria. Ma ciò che mi contraddistingue nel tattoo world sono le composizioni con ex-voto. Sono anni ormai che giro per il mondo spiegando il significato degli ex-voto, e descrivendo la loro tradizione nei paesi neolatini. L’idea di creare queste opere nasce dalla mia passione per le icone religiose e per gli oggetti di antiquariato, di cui ho potuto apprezzare da sempre il fascino vivendo in una città come Arezzo, in cui si svolge una delle più importanti fiere antiquarie nazionali.
Il mio approccio agli elementi religiosi e all’antiquariato ha cambiato forma quando 3 anni fa ho partecipato ad una mostra parigina di skate boards. In seguito a quella esperienza ho iniziato a customizzare skate boards, snow boards, surf, e ultimamente anche strumenti musicali. Solitamente traforo il supporto trasformandolo in una cornice al cui interno incastono vari oggetti d’antiquariato, e infine decoro la parte esterna.
I tanti interessi che coltivo da sempre mi hanno, inoltre, permesso di dar vita alle composizioni offerte come premio ai vincitori delle gare di ciascuna tattoo convention. Realizzo, infatti, i premi delle conventions di Milano, Roma, Trieste, Londra, Long Beach, Sacramento.
Negli ultimi cinque anni ho esteso i miei orizzonti professionali anche alla realtà artistica; ho avuto modo, infatti, di partecipare a mostre in varie gallerie, come Spazio in mostra di Milano, Antonio Colombo arte contemporanea gallery di Milano, MF galery di NYC-Genova, Mondo pop di Roma."

Simone è stato davvero disponibile ed esaustivo nel raccontarmi il suo percorso ed è bello vedere come, durante un cammino, ci si possa imbattere in nuovi stimoli e crescere sempre di più, sia a livello lavorativo/artistico che a livello personale.
Inoltre il 13 gennaio di quest’anno ha inaugurato ad Arezzo “El Rana Tattoo Shop”. si tratta di un polo multifunzionale che offre ai frequentatori e clienti la possibilità di tatuarsi, di acquistare un gioiello o un’opera firmati El Rana e di procurarsi del materiale Sunskin, essendo il primo punto vendita in Toscana di Sunskin Tattoo Supply.

Nello studio lavorerà in pianta stabile Giulia Luconi, giovane e versatile artista toscana, la quale verrà affiancata da guest come Mallo (La Bottega dei tauaggi, Ostia), Mirko Colli (Adrenaline, Follonica), Carlo Ferré (Fastcolors, Milano), Amos Blackink (Varese) e tanti altri artisti nonché amici di sempre di El Rana; sarà possibile così offrire ai clienti dello studio un’alta qualità professionale in tutti gli stili. Inoltre fanno parte dello staff “El Rana” Rossella, la moglie di Simone, da cinque anni al suo fianco, e Picio, amico e shop manager del Tattoo Shop.

Pubblicato in Tattoo Studio In Italia
Martedì, 12 Febbraio 2013 12:09

The New Tentacles Tattoo Studio & Fucsia

Sabato 2 febbraio è stato inaugurato il New Tentacles Tattoo Studio ad Alghero.
Alle macchinette ci sono due tatuatori “di vecchia data” che hanno cominciato da giovanissimi e che dopo tanta strada, diversi riconoscimenti e apprezzamenti, hanno deciso di fare le cose in grande e aprire un nuovo e stilosissimo studio, in collaborazione con un altro tatuatore di recente formazione e una ragazza “old style” che si occupa di decorazione delle unghie.
Questo nuovo gruppo è composto da:

  • Carmine Tentacles
  • Joao Pinto
  • Faber Tattoo
  • Monica Fucsia

Inseguire i propri sogni e le proprie passioni non è facile, magari ci vuole del tempo e molta tenacia, ma alla fine, quando si riesce ad ottenere quello per cui si fatica non può che essere una soddisfazione. E come ha sottolineato Monica: “siamo fieri e felici. L’unione fa la forza.
Se siete ad Alghero o nelle vicinanze non perdete l’occasione di andare a trovare questi artisti, il nuovo studio si trova in via Amsicora 10/12.

Pubblicato in Tattoo Studio In Italia

Storie sulla Pelle
Nicolai Lilin
Einaudi 2012

Quel giorno ho sentito una sorta di libertà e leggerezza dell’essere che non avevo mai sentito prima, nella mia vita era apparso un nuovo punto di partenza, una svolta che profetava qualcosa di positivo, qualcosa che aveva a che fare con il mio futuro.

Qualche volta, nel percorso della vita, si ha la fortuna di imbattersi in qualcosa che inizialmente non sembra dare grande svolta alle tue giornate, ma che, andando avanti e lasciandosi penetrare nel profondo, riesce a smuovere qualcosa dentro e a darti la carica per far si che quel “punto di partenza” sia realmente e concretamente un nuovo inizio.
Ecco, questo è successo a me leggendo un libro, ma non un libro qualsiasi, un libro che racconta una storia, LA storia, di Nicolai Lilin (nato nel 1980 in Transinistria, vive in Italia dal 2003, nel 2009 ha esordito per Einaudi con il romanzo “Educazione Siberiana”, da questo Gabriele Salvatores ha tratto un film, prodotto da Cattleya e Rai Cinema, in uscita a breve nelle sale).
A convincermi ad iniziare questo tipo di lettura è stata ovviamente la mia passione per i tatuaggi, e da un libro intitolato “Storie sulla Pelle” pensavo di sapere cosa aspettarmi, ed invece questo è stato il mio errore, iniziare a leggere quelle pagine con superficialità, senza neanche immaginare cosa poche righe avrebbero fatto scaturire in me.
Con l’evidenziatore a fianco ho cominciato a leggere e già dopo poche pagine ho capito che non si trattava di una semplice lettura, almeno non per me.

Il marchio è il posto segreto dentro il quale possiamo nascondere ciò che per noi è sacro.

Era come scavare dentro di me e vedere riaffiorare in superficie cose che stavano li da sempre, anche se stavano sopite sottopelle, spingendo per venir fuori, ma senza la forza necessaria per farlo.
Nicolai “Kolima” racconta di sé, della sua dura vita e delle sue esperienze, che, con asprezza, l’hanno segnato e l’hanno fatto diventare ciò che è ora, e gli hanno permesso di assorbire sensazioni ed emozioni che possiamo leggere e quasi sfiorare su questo libro.
Sembra assurdo chiamarlo semplicemente libro, ma in realtà è quello che è, è fatto di pagine, capitoli, frasi e parole, che prese singolarmente, probabilmente non avrebbero nessun senso, ma che attraverso il collante rappresentato dalle mani e dal cuore di Nicolai, riescono ad avere, non solo il senso che lo scrittore ha voluto imprimergli, ma anche quello che il lettore, aprendo non solo gli occhi, ma anche lo spirito, possono infondere a quello che è stato messo nero su bianco e a quello che s’intreccia tra le righe, sopra e sotto di esse.

I simboli parlano attraverso i sentimenti, e per i sentimenti non esiste un alfabeto.

Pensavo realmente che questa lettura sarebbe stata uguale a tutte le altre, ed invece è stato molto di più, è stato come aprire gli occhi e VEDERE.
Ognuno di noi ha delle passioni e a volte si tende a non considerarle abbastanza, si tende a non dargli la giusta importanza; ma ho imparato che quello che per noi è una semplice passione può essere per altri una via di salvezza. E allora dopo aver chiuso il libro e aver versato delle lacrime amare, sento di essere diversa, anche se in minima parte, e tutto questo lo devo a Nicolai Kolima Lilin e lo ringrazio per alcune delle sue frasi che mi sono entrate “sotto pelle”.

Non conta quello che desideri, ma quello che fai per ottenerlo.

Maggiori info su http://www.nicolaililin.com/ - http://www.kolima.it/ - http://www.facebook.com/nicolai.lilin

Pubblicato in 2013
Quinta edizione e grandi nomi che hanno riempito le sale dell’Hotel Setar che, anche quest’anno, ha ospitato la manifestazione sarda, di cui anche telegiornali e riviste hanno cominciato a parlare in termini davvero positivi.
Per fortuna però, chi partecipa alle Tattoo Conventions è spinto da grande passione per la cultura del tatuaggio, e non sempre si è mossi dal seguire l’ultima moda dettata dal calciatore o dalla velina di turno; per questo motivo la Manifestazione di quest’anno è stata ancora più ricca delle edizioni precedenti di veri e propri artisti che suscitano grande ammirazione e fanno crescere quest’arte, che spesso è ancora troppo sottovalutata.
Quest’anno anche artisti internazionali si sono affiancati ai tatuatori nostrani che, come Matteo Pasqualin, riescono ad affascinarci con la loro bravura, ma soprattutto con la loro disponibilità e affabilità, attirando attorno a sé sempre una gran folla di curiosi ed estimatori.
Leon Lam da Hong Kong ci ha mostrato tatuaggi realizzati con uno stile particolarissimo, astratto, fatto di linee e schizzi di colore che non stonerebbero su una tela.
Inoltre come non citare artisti isolani come Edovan, Milly Macis, Simone Asunis, Pierluigi Deliperi e Joao Pinto che da anni stanno arricchendo la Sardegna con le loro opere d’arte.
Oltre 150 gli stand presenti, tra tatuatori, piercers e rivenditori, e ovviamente non sono mancati spettacoli, mostre e musica, che hanno contribuito alla buona riuscita di questa tre giorni affollatissima.

Durante l’ultima giornata sono stati assegnati i premi, realizzati dall’artista toscano El Rana, per i migliori tatuaggi eseguiti in Convention e fuori dalla manifestazione.
Questi sono i nomi dei vincitori per le varie categorie:
REALISTICO:
1. Matteo Pasqualin, ex aequo con Andrea Afferni (la giuria, nell'impossibilità di scegliere tra i due lavori che hanno avuto entrambi il massimo dei voti, ha estratto a sorte per assegnare primo e secondo premio)
2. Andrea Deriu

TRADITIONAL
1. Alessio Manconi
2. Joao Pinto
3. Donna Mayla

TRIBALE
1. Marco Galdo
2. Pierluigi Deliperi
3. Gioele Orrù

JAPAN
1. Andrea Pallocchini
2. Fabio Gargiulo
3. Christian – Skin & Soul

FIGURATIVO
1. Eduardo Lascano
2. Bicio
3. Michele Carboni

Per la categoria “fuori convention” questi sono gli artisti premiati:
REALISTICO: Gabriele Pais
TRADITIONAL: Donna Mayla
TRIBALE: Pierluigi Deliperi
JAPAN : Marco Varchetta
FIGURATIVO : Gun
Pubblicato in Eventi e manifestazioni

Dopo una breve pausa estiva non vedevo l’ora di tornare ad occuparmi di tutto ciò che mi appassiona nel mondo della kustom kulture. Questa volta non racconterò né di auto superpotenti né di moto completamente stravolte, bensì di qualcosa che ha a che fare con il lavoro artigianale unito in qualche modo al mondo dei tatuaggi. Durante una delle ultime tattoo convention ho potuto ammirare personalmente la bravura delle opere realizzate da Simone “El Rana” e la dedizione con cui ogni singolo oggetto viene studiato e realizzato.

Adesso cerchiamo di capire meglio chi è e cosa fa El Rana.
“Mi chiamo Simone El-Rana e sono nato nel 1973 ad Arezzo, piccolo centro toscano in cui vivo attualmente con mia moglie. Alle radici del mio lavoro c’è la passione per i tatuaggi che coltivo fin da adolescente, e a cui attingo per la realizzazione dei miei gioielli e delle mie opere. Il mio lavoro, però, è soprattutto frutto della contaminazione di generi e universi paralleli tra loro, benché apparentemente distanti, come la street art e la pop art, a cui mi sono avvicinato negli ultimi sei anni e, soprattutto l’arte religiosa connessa all’antiquariato (la sua passione per le icone religiose e per gli oggetti d’antiquariato è nata dalla sua città natale, Arezzo, dove si svolge una delle più importanti fiere antiquarie nazionali. n.d.r).
Di conseguenza il mio lavoro è in costante evoluzione, non mi stanco mai di cercare e trovare nuove idee per stupire amici, clienti, e neofiti del mondo del tatuaggio. Come alcuni sanno, infatti, il mio profilo viene ormai associato nel tattoo world alla tradizione nostrana degli ex-voto, o cuori sacri, che impiego costantemente nelle mie opere. Si può dire che l’ex-voto sia diventato un po’ il mio marchio di fabbrica.
Recentemente mi sono accostato alle affascinanti forme delle stampe mediche e delle icone esoteriche, grazie a cui realizzo lavori originali rielaborando, però, elementi appartenenti a tradizioni.”
Credo che per sintetizzare al meglio le parole di Simone non ci sia niente di meglio che vedere le sue opere. Abbiamo raccolto alcune delle sue migliori realizzazioni, che potete vedere scorrendo l'articolo in basso. 
Buona visione e alla prossima!

Pubblicato in Lowbrow

COMUNICATO STAMPA

 

Cagliari Tattoo Convention V edizione

Centro Congressi Hotel Setar – Quartu S.Elena (CA)

24, 25, 26 agosto 2012

 

Presentato il programma musicale per la Tattoo Convention cagliaritana.

Special guest Bassi Maestro, protagonista della scena hip hop nazionale

 

Dall'hip hop al dubstep, dal rock più estremo all'elettronica: i tre giorni della convention cagliaritana dedicata al mondo del tatuaggio vedranno sul palco una proposta musicale ampia e variegata, con bands locali e ospiti dal continente. E come special guest è in arrivo uno dei nomi più noti del panorama rap nazionale, Bassi Maestro. Gli eventi musicali, organizzati da Carlo Articolo dello staff Tattoo Convention Cagliari, porteranno in scena bands e dj ogni sera sulla nuovissima area concerti realizzata appositamente per l'evento.

 

Il primo giorno, venerdì 24 agosto, spazio per il rock: dalle 21.30, lo stoner doom dei cagliaritani BlackTones, il punk di Hijackers da Villacidro, gli oristanesi Zero.5A con il loro metal sperimentale.

Il giorno successivo, sabato 25 agosto, sarà il turno di rap e hip hop: sul palco i cagliaritani Kill Mauri e Roby Perso, Yodha, Jolie Rouge e in conclusione di serata l'attesa performance di Bassi Maestro.

Domenica 26 agosto, ultimo giorno della convention, il contest con premiazione per i migliori tatuaggi sarà preceduto dal live set di Arp Experiment, uno dei dj e producer più amati della scena cagliaritana con il suo set tra elettronica, drum'n'bass e dubstep. Sul palco anche Die Blumen, trio di danzatrici con una performance sui ritmi tribal e techno di Juno Reaktor.

 

La convention cagliaritana è giunta al suo quinto appuntamento: un numero di visitatori che cresce di anno in anno sin dalla prima edizione del 2008, centinaia di tatuatori e piercers, artisti, musicisti, performers, rivenditori e produttori sono le presenze che caratterizzano l'evento cagliaritano dedicato all'arte del tatuaggio. Obiettivo primario della Convention è quello di far conoscere la cultura del tatuaggio, oltre a creare una importante occasione di scambio, confronto e condivisione tra tutti gli artisti che operano a 360° nell'ambito dell'arte per il corpo.

 

Confermata già la presenza di oltre centottanta stands destinati a tatuaggi e piercings, oltre che a materiali per la body art, merchandising e linee di abbigliamento e accessori.

Anche quest'anno in chiusura il contest per i tatuaggi più belli: i premi, artigianali e creati appositamente per l'evento, saranno realizzati dall'artista toscano El Rana.

 

IN ALLEGATO IL COMUNICATO STAMPA CON IL PROGRAMMA COMPLETO

 

Il programma completo, l'elenco di artisti e rivenditori, gli sponsor e i partner della manifestazione

sono in fase di aggiornamento sul sito www.tattooconventioncagliari.it

 

 

Comunicazione e ufficio stampa

Francesca Mulas

tel +393405637226; Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Informazioni e organizzazione

TATTOO FREE MIND, Via Piemonte 16, Quartu Sant'Elena
tel. 0703510327;
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

www.tattooconventioncagliari.it

Pubblicato in Eventi e manifestazioni
Max e il suo staff ci hanno riprovato in un periodo più caldo rispetto alla scorsa edizione del 2011, invitando artisti nostrani anche residenti fuori dall’Italia ad animare queste tre giornate che, posso affermare, sono trascorse come giornate passate tra amici, facendo nuove conoscenze e scambiandosi opinioni e pareri sui tatuaggi.
L’inchiostro non è mancato e nonostante l’affluenza non sia stata tra le più numerose, Max (Max’Studios Tattoo e Piercing - Nuoro) ha organizzato l’evento in modo da far sentire tutti a proprio agio, mostrandosi sempre disponibile, e dedicando anche alla sottoscritta un piccolo spazio per esporre le mie tavole (che potete vedere cliccando qui: primeralmalatina.blogspot.com). La musica inoltre ha accompagnato le tre giornate della manifestazione, grazie al resident dj e ai gruppi che il sabato sera hanno suonato dal vivo.
Ogni Convention cresce di anno in anno e ogni esperienza viene messa da parte per migliorare l’edizione successiva, quindi la mia e la speranza di tutti è che, l’anno prossimo, la Nuoro Tattoo Convention possa essere ancora più ricca ed esagerata. Con tanti ospiti e artisti conosciuti a livello nazionale e internazionale, che accrescano il livello della manifestazione, come quest’anno ha fatto la presenza di un grande artista come Adrian The Sardinian (Connessione Latina – Roma), che sta per inaugurare l’apertura del suo nuovo studio a Cagliari, sottolineando la voglia di tornare alle sue origini.
Quindi vi aspettiamo carichi il prossimo anno.
Stay Inked!
Pubblicato in Eventi e manifestazioni
Non importa quanta fila bisogna fare e quanto tempo d’attesa ci sia, quando si entra dai cancelli dell’Hotel Ergife, si viene catapultati in una sorta di vortice, dove il rumore delle macchinette e l’odore dell’inchiostro ti fanno sentire vivo e a casa: almeno a me succede così, ma so di non essere l’unica a pensarla in questo modo, perché l’affluenza e l’entusiasmo per questa manifestazione continuano a darmi ragione.
In certi momenti passare tra gli stands diventa qualcosa di simile ad una gara di slalom dove gli ostacoli sono le persone, tantissime persone che non vogliono perdersi nulla e si accalcano per vedere il tatuatore al lavoro e il nuovo tatuaggio che piano piano prende forma.
Oltre ai soliti nomi che non fanno che  sottolineare la grandezza di questa manifestazione, si sono aggiunti tantissimi artisti nostrani e non, che con la loro presenza e  i loro lavori l’hanno arricchita e resa ancora più indimenticabile.
Si tratta di tre giornate vissute a pieno ritmo in cui non hai un attimo per annoiarti, infatti oltre agli artisti, ci sono stands di abbigliamento, gioielli, libri, attrezzature per tatuare, musica e spettacoli che animano le serate, e se non vuoi perderti nulla non puoi fermarti neanche un momento.
Quest’anno poi, oltre al contest per i migliori tatuaggi,ne  è stato organizzato un altro per scegliere la ragazza copertina del prossimo numero della rivista Tattoo Italia: belle e provocanti ragazze inchiostrate hanno sfilato sul palco, presentate dall’ex Cover Girl Daniela Gervasi per vincere il titolo e i premi messi in palio.

Le prime tre classificate sono:
  1. ANGIE DIAMOND
  2. NIKKI LEIGH POZO
  3. ISABELLA CASALI
Quest’anno oltre ai tatuatori sono stati premiati anche i partecipanti, e i bellissimi e originalissimi premi sono stati messi a disposizione da Simone El Rana. Ed ecco, immancabile, la lista dei vincitori del tattoo contest interno della tredicesima edizione dell’ International Tattoo Expo Roma.

BEST OF THE SHOW
  1. Antonio “Macko” Todisco (Macko Tattoo)
  2. Frankie De Martino (The Butterfly Effect Tattooing)
  3. Joao Pinto (Tattoo Tentacles)
BEST BACK PIECE
  1. Ueo (Ueo Tattoo)
  2. Kostas Tzikalagias (Dirty Roses Tattoo)
  3. Eduardo Lascano (Black Dragon Roma)
BEST PORTRAITS
  1. Abey Alvarez (Lowrider Tattoo Studios)
  2. Stefano Cacciaconti (Art to the Core)
  3. Matteo Pasqualin (Matteo’s Tattoo)
BEST BLACK AND GRAY
  1. Abey Alvarez (Lowrider Tattoo Studios)
  2. Antonio “Macko” Todisco (Macko Tattoo)
  3. Matteo Pasqualin (Matteo’s Tattoo)
BEST COLOUR
  1. Valerio Serpetti
  2. Johnny Domus Mesquita (Domus Tattoo Art)
  3. Fabio Gargiulo (South Ink Tattoo)
BEST TRIBAL
  1. Marco Galdo (Trafficanti D’Arte)
  2. Francesca De Angelis (Tikitattoo)
  3. Aro Tattoo
Complimenti davvero a tutti per l’alta qualità.
Sul sito www.tatuatori.info potrete trovare anche le foto dei tatuaggi premiati e della giuria che ha avuto il duro compito di fare una selezione.

Clicca sulla foto per visitare la photogallery completa dell'evento!

Gallery

Pubblicato in Eventi e manifestazioni
Giovedì, 26 Gennaio 2012 17:25

1° Tattoo Convention Nuoro

Si tratta della prima manifestazione a Nuoro e Max (titolare del Max’s Studios Tattoo e Piercing) ha voluto organizzare qualcosa legato non solo al tatuaggio ma anche all’arte, esponendo dei disegni e dei dipinti.
La mescolanza di arti fa sempre piacere, è un punto di incontro tra più persone e un valore aggiunto che, ne siamo certi, non mancherà anche il prossimo anno.
Quando si tratta di una prima volta si è sempre un po’ ansiosi, nonostante la pubblicità e i grandi nomi invitati, si ha sempre paura che qualcosa non riesca o che la gente non sia soddisfatta, ma secondo me l’impegno di Max e colleghi è stato ripagato.
Alla fine della manifestazione, quando ho chiesto a Max com’era andata, mi ha colpito molto nella sua risposta una frase in particolare: “si è creato quell'ambiente unico,  amichevole e intimo che nelle convention più grandi si è un pò perso… alla fine eravamo un gruppo compatto”.
A volte certe componenti “umane” si danno per scontate, privilegiando visibilità e notorietà, quindi, a mio parere, un punto a favore per lo staff di questa prima edizione, che l’anno prossimo saprà fare ancora meglio, mantenendo lo stesso tipo di organizzazione che, gli stessi tatuatori presenti, hanno tanto vantato.

Per quanto riguarda i contest, questi sono stati i vincitori:
Best of show: Pavlo Capoeira - "Positive Temptation " di Antonio Conigiu  - Roma
Tribal: br1  “Sweet Mamba” - Roma
Realistic: br1 “Sweet Mamba” - Roma
Traditional: Franz “Garsia Family”
Japan: Padox “Padox Tattoo” - Verona

Ci ritroveremo ancora più numerosi alla prossima edizione.
Nel frattempo godetevi la Gallery e per ulteriori foto visitate la pagina Facebook di Max.
Pubblicato in Eventi e manifestazioni
Pagina 1 di 2
Share on Myspace
***Annunci sponsorizzati***
Banner
Vuoi pubblicizzare la tua azienda? Contattaci per sapere come! info@kustomgarage.it

Accedi al sito

Kool Places

Federazione Italiana Customizer KustomGarage - THE Blog
Harley-Davidson-Logo

KustomTV

Kustom News

L'Italian Motorcycle Championship sbarca per la prima volta a Motor City, padiglione dedicato al Custom e all'American Way of Life all'interno del...
The Maverick series’ distinct precision machined billet aluminum tips with a matte black high-temp ceramic coating complement the existing product line...
Harley-Davidson made improvements to the entire 2014 model year Touring family of motorcycles. Perhaps the most talked about change was the addition of...
When we set out to build a line of RSD seats we didn’t want to reinvent the wheel. It was more about taking what we love about the classic designs and...
«Gentleman di tutto il mondo unitevi! ...per la lotta contro il cancro» Questo è l’appello della Foundation of Men che il 28 settembre richiama, per le...

Submit Content

Submit-Button

Siamo sempre alla ricerca di contenuti, progetti, foto, video e storie interessanti sulle vostre due e quattro ruote.
Se hai qualcosa da condividere contattaci inviando una email.
Verrà citata la fonte della storia (ovviamente), e poi cosa c'è di meglio che mostrare ai tuoi amici che la tua storia è degna di KustomGarage Magazine?

Utenti online

Nessuno

Seguici su:

Seguici su Facebook! Twitter-bn GooglePlus-bn RSS-bn
Newsletter-bn Blogger-bn Seguici su Tumblr.! Follow Me on Pinterest
Il canale Youtube di KustomGarage Magazine Seguici su Instagram!

Languages

Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Partners

V8 American Car Club
MotoCustom
La pagina dei Motoraduni
TeknoSelle
SPQR Moto
BCycles: bici custom!
Gallura Custom
Kustomrama - Traditional Rod&Kustom Wikipedia

Newsletter