• Dom. Giu 23rd, 2024

KustomGarage.it

Notizie dentro e fuori dal web

Packaging per integratori alimentari: i migliori formati

DiRedazione

Apr 20, 2023
integratori alimentari packaging

Il packaging per integratori alimentari è più comune di quanto tu possa pensare. Sicuramente in casa ti sarà capitato di avere bustine di tè o tisane. Ecco allora che davanti i tuoi occhi c’è un esempio bello e pronto di packaging per integratori alimentari. Perché sì, strano a dirsi, ma anche le bevande che solitamente prendi riscaldate in inverno sono integratori alimentari. Come tali, hanno bisogno di una confezione che si prenda cura di loro. Così come loro si prendono cura di noi. Ma quali sono i formati packaging più adatti per gli integratori alimentari? Prima di capire quale sia il corretto packaging, è bene definire il contenuto.

 Packaging per integratori alimentari

Il packaging per integratori alimentari deve essere in grado di diventare un anello di congiunzione tra vari ambiti. A partire da quello alimentare fino a quello sanitario. Perché sì che gli integratori non sono farmaci, ma spesso sono legati all’ambito farmaceutico. Ad esempio le vitamine (spoiler: ricordi le piccole capsuline alle fragole che tanto ci piacevano da piccoli?). La cura e il benessere della persona parte anche dal packaging. Perché è anche merito del packaging se un prodotto arriva integro e intatto sugli scaffali. Di conseguenza, scatola e prodotto arrivano non compromessi, al sicuro e con la garanzia di qualità. Sia nelle nostre case ma soprattutto nel nostro corpo.

Cos’è un integratore alimentare

Un integratore alimentare è un prodotto che è destinato ad aggiungere nutrienti alla dieta o alimentazione quotidiana. Può comprendere vitamine, minerali, erbe, prodotti per perdita di peso, aminoacidi. Oppure altre sostanze che vengono consumate sotto forma di pillole, capsule, compresse, polveri o liquidi. Se dopo questa definizione pensi che ciò che mangi più o meno quotidianamente sia dunque legato ai farmaci, ti tranquillizzo. Gli integratori alimentari non sono considerati farmaci e non sono destinati a curare o prevenire malattie. Tuttavia, possono essere utili per integrare l’alimentazione. Soprattutto quando il consumo di alcuni nutrienti è insufficiente o quando si seguono diete particolari.

Packaging e comunicazione

Il packaging ha un’importanza strategica nel comunicare al consumatore le caratteristiche del prodotto stesso. Essendo un packaging legato all’ambito della salute e del benessere fisico, è importante sapere quale prodotto si va ad acquistare. E quali sono le caratteristiche che gli appartengono. È molto comune, infatti, controllare meticolosamente tutti quei numerini scritti sulla tabella dei valori nutrizionali. Leggerli, comprenderli e optare poi per il prodotto più vicino alle proprie esigenze. Questo non sarebbe possibile se il packaging non fosse stato creato ad hoc. Per questo motivo, chi produce integratori alimentari deve prestare la massima attenzione alla scelta del packaging. Ma anche al suo design e cosa vuole e deve comunicare. Scegliendo tutte quelle soluzioni innovative e funzionali che rispondono alle esigenze del mercato e garantiscono qualità.

I migliori formati di packaging per integratori alimentari

Quando si tratta di packaging per integratori alimentari, la scelta del packaging è quindi fondamentale. E fin qui non ci piove. In base alla tipologia di integratore alimentare, esistono diverse soluzioni di packaging. Esse garantiscono una protezione ottimale del prodotto e, allo stesso tempo, una comunicazione efficace ai consumatori. In questo articolo vedremo alcune soluzioni proposte da Pack.ly:

  • Scatola astuccio lineare con alette alternate
  • Scatola a fondo a incastro – chiusura anteriore
  • Scatola appendibile – alette a incastro semplice
  • Scatola espositore – fondo automatico
  • Scatola a cuscino con apertura facilitata

Queste sono solo alcune delle scatole presenti nella libreria di modelli. C’è davvero l’imbarazzo della scelta, ma per adesso vediamo quali sono le caratteristiche più comuni di questi 5 modelli proposti.

Scatola astuccio lineare

La scatola astuccio lineare con alette alternate è colei che incarna il concetto che, a volte, la semplicità è ciò che permette di distinguersi. Il packaging per integratori alimentari che opta per la scatola astuccio lineare è solitamente riconoscibile a prima vista. E menomale, si può dire! Infatti, questo essere subito riconoscibile è un fattore fondamentale per tutti i prodotti legati alla cura della persona. Un esempio? In base alla forma del prodotto finale, questi astucci lineari sono quelli tipici dei thè e tisane.

Scatola a fondo a incastro

La scatola a fondo a incastro è quella che potrebbe tranquillamente contenere vitamine. Oppure le simpatiche e tipiche boccette degli integratori alimentari liquidi. Tutto cambia sempre in base alla dimensione del prodotto finale. Il packaging si adatta ai molteplici usi e forme che avrà il prodotto, come un lavoro di pregiata sartoria. Può essere adatta anche per creare un box kit di integratori. O una gift box di erboristeria, che possiede più prodotti tutti dedicati alla cura e benessere della persona.

Scatola appendibile

La scatola appendibile è facile! È quel packaging creato per essere appeso a una parete o ad una superficie in modo da risparmiare spazio. La sua destinazione, il suo scopo quando si progetta, è sicuramente quello delle vendite. Fa da casa agli integratori alimentari esattamente come tutte le altre scatole. In questo caso, l’attenzione in più è che durante la fase di vendita, non viene posto su uno scaffale piano. Di solito si collocano dietro il banco cassa o in una zona dedicata dove vengono conservati gli articoli da esposizione.

Scatola espositore

La scatola espositore è una gemella della scatola appendibile. Entrambe sono delle vetrine per il prodotto, una riproduzione in scala ridotta. Sono essenziali nei negozi al dettaglio per migliorare le vendite, grazie alla loro convenienza, pratica ed economicità. La scatola espositore rientra perfettamente tra i packaging per integratori alimentari perché, in primo luogo, rendono immediata la vendita. Ricerche hanno rivelato che l’87% degli acquisti è dettato dagli impulsi. Quindi, i packaging hanno bisogno di essere messi in bella vista. Infatti, tra il 40 e l’80% dei prodotti vende di più quando sono ben visibili vicino alla cassa.

Scatola cuscino

La scatola a cuscino, come suggerisce il nome stesso, è una scatola dalla forma che ricorda quella di un cuscino! Non lo avresti mai detto, vero? Si inserisce tra i migliori formati di packaging per integratori alimentari. L’elegante design e la pratica forma, rendono l’apertura e l’estrazione di integratori sotto forma di pillole o capsule, user friendly.

Conclusioni

I formati dei packaging per integratori alimentari sono svariati. Si può dire che non c’è un formato giusto o sbagliato. Ma solo quello che si adatta alla perfezione a qualsiasi forma ed esigenza del prodotto. Il packaging è lo specchio di ciò che contiene. Svolge un ruolo fondamentale non solo nella protezione del prodotto ma anche nella comunicazione del messaggio. Questi sono tutti elementi che possono influenzare la decisione di acquisto dei consumatori. Le soluzioni proposte da Packly sono solo alcune di quelle che potrai trovare sul loro sito!

Redazione
La redazione di KustomGarage.it si occupa di nuove tecnologie & web, travel, salute, sport e tanto altro. Cerchiamo di fornire consigli utili ai nostri utenti e rendere la nostra passione, per la notizia e la scrittura, un qualcosa da poter condividere con tutti. Puoi contattarci tramite E-mail a: onlyredazione[@]gmail.com