Lo sai che la memoria e la cognizione possono essere sollecitate positivamente grazie a delle erbe stimolanti? Ebbene sì, il tuo cervello è in continua evoluzione. Non è qualcosa che è fisso o stazionario. Negli ultimi anni, una nuova ricerca sulla plasticità cerebrale (neuroplasticità), che è lo studio della capacità del cervello di cambiare e adattarsi a seguito di un’esperienza (nuova e vecchia), ha contribuito a rivoluzionare il modo in cui pensiamo alla nostra funzione cerebrale e alla memoria.

Ora sappiamo che il cervello ha la capacità di ricablarsi per adattarsi ai cambiamenti, mentre i neuroni nel cervello possono diminuire con l’età. Tuttavia, ha ancora la capacità di imparare cose nuove e cambiare.

Vogliamo tutti rimanere giovani, attivi e conservare la nostra memoria mentre invecchiamo, giusto? Ci sono infatti molti passi che puoi fare per aiutare il tuo cervello e la memoria a lavorare a un livello ottimale.

Sia che tu stia cercando di mantenere la salute del tuo cervello già sano o di rafforzare il ricordo o la conservazione della memoria. hai la possibilità di farti aiutare da alcune erbe stimolanti. Sono erbe che possono aiutare a supportare la funzione del cervello e le vie neurali dal suo interno.

Erbe stimolanti che aiutano il cervello

Ecco alcune erbe da considerare.

Brahmi (Bacopa monnieri)

Un’erba tradizionale della medicina ayurvedica. È stata utilizzata per aiutare a migliorare la cognizione, la memoria, la concentrazione e il richiamo della memoria. Una buona erba per la funzione cerebrale generale.

Gotu kola (Centella asiatica)

Un’altra popolare erba ayurvedica tradizionale, Gotu kola. È stata a lungo utilizzata per il ringiovanimento e la longevità. Tradizionalmente, è stata considerata un tonico del cervello e dei nervi, aiutando a migliorare la memoria e la cognizione. Aiuta anche a:

  • sostenere la salute del cervello
  • aiuta con l’elaborazione delle informazioni
  • ad apprendere e richiamare la memoria

Ginkgo (Ginkgo biloba)

Un’erba tradizionale cinese, il Ginkgo è popolare per aiutare la circolazione sanguigna. Il Ginkgo Biloba può aiutare a supportare la concentrazione, la chiarezza, la funzione mentale e supportare l’elaborazione delle informazioni. Ha anche l’ulteriore vantaggio di essere un antiossidante.

Fungo criniera leoni (Hericium erinaceus)

È interessante notare che questo fungo sembra la criniera di un leone! Tradizionalmente usato nella cultura asiatica in paesi come Cina, Corea e Giappone come tè per aiutare la vitalità e il vigore. Il fungo della criniera del leone ha la capacità di influenzare i composti neuroattivi che portano alla crescita e allo sviluppo dei nervi nel cervello. Con questo estratto sono state anche notate una migliore funzione cognitiva e memoria di riconoscimento.

Salvia (Salvia officinalis)

Questa erba profumata è originaria delle regioni mediterranee ed europee del mondo, dove tradizionalmente veniva usata come rimedio per molte condizioni. La salvia può aiutare ad aumentare il richiamo della memoria e supportare la chiarezza e la concentrazione.

Conclusione

Oltre al supporto di queste erbe stimolanti, che trovi sotto forma di integratori alimentari in erboristeria – https://e-secondonatura.com/ -, mantenere la mente attiva può aiutare anche a potenziare la funzione cerebrale.

Considera l’idea di imparare una nuova lingua, uno strumento musicale, seguire un corso d’arte, imparare a ballare, giocare a giochi da tavolo o padroneggiare il cubo di Rubik. L’esercizio fisico può anche aiutare a dare al cervello una sferzata di ossigeno alcune volte alla settimana, il che contribuirà anche alla sua salute. Queste attività possono solo aiutare a tenere a bada la perdita di memoria.

Redazione
La redazione di KustomGarage.it si occupa di nuove tecnologie & web, travel, salute, sport e tanto altro. Cerchiamo di fornire consigli utili ai nostri utenti e rendere la nostra passione, per la notizia e la scrittura, un qualcosa da poter condividere con tutti. Puoi contattarci tramite E-mail a: onlyredazione[@]gmail.com